Donne e Motori, Borsa e Valori: puntata #3
03.02.2020 - in

Donne e Motori, Borsa e Valori: puntata #3

Una puntata molto ricca nella quale partiamo parlando di Donne pilota che hanno fatto della velocità, dell’adrenalina e delle competizioni la loro vita. Sono le quattro ragazze che hanno partecipato alla 24 Ore di Daytona con la Lamborghini Huracan GT3 Evo. Un equipaggio tutto femminile, il team GEAR: Girl Empowerment Around Racing, che ha la missione di ispirare tutte le rappresentanti del gentil sesso ad essere forti, intelligenti e audaci, nelle corse come nella vita. Proprio come Katia Bassi, Chief Marketing Officer di Lamborghini, prima donna che entra a far parte del Management Board dell’azienda, che ha creato e realizzato il progetto FAB: una community di 200 donne per superare insieme le differenze di genere. Donne combattive, mai arrendevoli, caparbie. Come Ferruccio Lamborghini, nato sotto il segno del Toro, simbolo delle sue automobili. Nella sezione Motori del podcast raccontiamo la sua storia, la sua intraprendenza, la sua capacità di cogliere opportunità che per altri sarebbero stati ostacoli insormontabili. Un uomo che ha creato dal nulla prima un’azienda di trattori, che in poco tempo è diventata leader nel settore e poi una boutique di automobili, che hanno fatto la storia. Tanta acqua è passata sotto i ponti e oggi Lamborghini è un’azienda florida e in grande crescita. Sarebbe bello poter investire nelle sue azioni, peccato non sia quotata. In Borsa però c’è Volkswagen, il gruppo a cui appartiene. Parleremo quindi di capitalizzazione e valore dell’azienda in un momento in cui la casa di Wolfsburg è il primo costruttore di auto al mondo ma è “solo” terza per capitalizzazione, dietro a Toyota e Tesla. Perchè? Cosa c’è dietro questi numeri? Per chiudere rispondiamo alla mail di un nostro lettore che ci chiede un punto di vista su connettività, gestione dei dati e intelligenza artificiale, argomenti di grande attualità visto che le auto sono sempre più come cellulari con le ruote.

Buon ascolto!