LEGO Technic Bugatti Chiron: un’opera d’arte a grandezza reale che si guida davvero!
30.08.2018 - in

LEGO Technic Bugatti Chiron: un’opera d’arte a grandezza reale che si guida davvero!

Chi mi conosce sa quanto adoro i Lego, sono una vera addicted e sono anche andata in “pellegrinaggio” a Billund, dove il falegname Ole Kirk Kristiansen, ha creato la sua azienda. Sono passati più di 60 anni da allora e i mattoncini non sono mai cambiati. Sapete quante combinazioni possibili esistono usando 6 mattoncini? Sono 915 milioni!
LEGO deriva dall’unione delle parole danesi “leg godt”, che significa “gioca bene”, ma ormai i famosi mattoncini si sono spinti ben oltre il semplice gioco e adesso ne ho avuto la conferma, se ce ne fosse ancora bisogno.
E’ Paolo Lazzarin, General Manager LEGO Italia che, all’Autodromo di Monza, ha presentato quella che lui stesso ha definito “un’idea folle”.

La prima auto LEGO Technic Bugatti Chiron a grandezza reale che si può guidare davvero.

20180830_123338-01

Si tratta di un modello in scala 1:1, realizzato usando oltre 1.000.000 elementi LEGO Technic di 399 tipi diversi, tutti pezzi che già esistevano ma in colori nuovi e alcuni customizzati per ricreare esattamente la forma delle luci dell’auto originale. Il modello è alimentato esclusivamente con le Power Functions di LEGO. Con 2.304 motori e 4.032 ruote dentate LEGO Technic, il motore di questa macchina che pesa 1.500 kg, può generare 5,3 cavalli e ha una coppia di 92 Nm. Naturalmente le performance non sono paragonabili alla vera Chiron, che ha una potenza di 1.500 cv e una coppia di 1.600 Nm tra 2.000 e 6.000 giri, ma la Bugatti fatta coi mattoncini LEGO Technic è forse anche più emozionante, proprio per quello che rappresenta: “la Supercar dei sogni”, come la chiama lo stesso Lazzarin. A giugno era stata presentata quella in scala 1:8, composta da 3.599 pezzi e oggi è il turno di quella in scala 1:1, che ha dell’incredibile ed è stata realizzata nello stabilimento Lego di Kladno, in Repubblica Ceca (dove si costruiscono anche i maestosi modelli in mattoncini per i LEGO Store e i parchi LEGOLAND).
Una collaborazione tra Bugatti e Lego, due brand unici nel loro genere, due simboli iconici nelle loro rispettive aree di competenza, che hanno lavorato fianco a fianco per creare quella che, quando l’ho vista, mi è sembrata una vera opera d’arte, realizzata da un team di “mastri costruttori” guidati dal ceco Lubor Zelinka, che racconta la genesi di questo progetto. Sei mesi di lavoro per realizzarla, più di 13.000 ore lavorative per lo sviluppo e l’assemblaggio. Hanno cominciato a costruirla sul tappeto dell’ufficio, ribattezzato per l’occasione: “la stanza dei bambini”.

LEGO Technic Bugatti_ Chiron _Build For Real(67)

Non contiene neanche una goccia di colla e ha solo due pezzi in acciaio: quello che serve per sostenere tutti i motori e quello necessario per sostenere il peso del pilota. A differenza di tutte le altre auto, ha solo un pedale, quello del freno, e tutto il resto viene gestito e azionato dai bottoni, compreso l’alettone. E’ stata ricreata anche l’animation sequence dell’accensione della vera Bugatti Chiron, ha lo speedometro, la chiave, insomma non manca davvero nulla per questo che è un vero e proprio capolavoro d’ingegneria.

LEGO Technic Bugatti_ Chiron _Build For Real (31)
La prima volta è stata provata a Ehra Lessien in Germania, nello stesso circuito dove è stata testata per la prima volta la vera Chiron. La LEGO Technic Bugatti Chiron non ha raggiunto i 420 km/h dell’originale Bugatti Chiron ma ha superato i 20 km/h e Andy Wallace, il pilota della LEGO Technic Chiron, ex pilota con molteplici vittorie importanti alle spalle, tra cui La 24 Ore di Le Mans e Daytona, e oggi pilota ufficiale di Bugatti, ha affermato: “Guidare la LEGO Technic Bugatti Chiron è stata una fantastica esperienza che ho apprezzato tantissimo. Non avrei mai immaginato un giorno di poter guidare realmente un’auto LEGO!”

LEGO Technic Bugatti_ Chiron _Build For Real(60)
Io non l’ho guidata ma vi assicuro che anche solo guardarla è stato emozionante e da pochi metri di distanza sembra un’auto vera, anzi è pure meglio: è bella, elegante, sembra ricamata, sono rimasta davvero a bocca aperta!
E sono sicura che, guardando questo video, anche voi rimarrete a bocca aperta!

Se volte vederla sappiate che è esposta fino a domenica all’Autodromo di Monza e poi dal 6 al 9 settembre la supercar verrà esposta in piazza Gae Aulenti a Milano.