E-Prix di Roma: Vicky Piria e Christine Giampaoli Zonca sulla safety car
12.04.2021 - in

E-Prix di Roma: Vicky Piria e Christine Giampaoli Zonca sulla safety car

Un weekend all’insegna dei motori, quello che si è appena concluso sul circuito cittadino dell’E-Prix di Roma, tra le strade del quartiere dell’EUR. Le monoposto elettriche della Formula E Gen2 si sono date battaglia anche a suon di sportellate, ma dei risultati in pista vi hanno sicuramente già raccontato un po’ tutti. Noi vogliamo andare un po’ oltre… In occasione del fine settimana della gara infatti, Vicky Piria e Christine Giampaoli Zonca, come in Mario Kart, a loro dire, hanno potuto testare il nuovo tracciato a bordo niente po’ po’ di meno che della safety car  BMW i8.

Ma cosa succede quando due donne pilota prendono il volante di una supercar ibrida? Scopriamolo insieme!

Vicky e Christine, Mario Kart chi?

Belle, veloci e super sorridenti a bordo della BWM i8, si sono anche permesse di scherzare durante i giri di prova. Al volante sempre Vicky che ha invitato Christine ad andare a prendere una pizza ma “a modo suo”.

Il riferimento ovviamente allo stile di guida dell’italiana che si è concessa il lusso di portare un po’ a spasso la collega italo-spagnola, attualmente impegnata nel campionato Extreme E con l’Hispano Suiza XITE Energy Team.

Come è andata? Mi basta dirvi che a un certo punto Vicky ha paragonato l’”attack mode”, di cui le monoposto elettriche possono servirsi per due volte in gara per ottenere una dose di potenza extra a proprio rischio, proprio a quel che succede in Mario Kart. Per fortuna niente lanci di banane in questo caso!

 Il tracciato dell’E-Prix di Roma secondo Vicky

Divertite di sono divertite, all’ultima curva dicono di aver addirittura sfiorato il muro; ma cosa ne pensano di questa pista cittadina? La parola a Vicky che appena scesa dalla vettura, non ha saputo trattenere l’entusiasmo:

Pista pazzesca, cambi di direzione, parti lente, cambi di ritmo, chicane…e la cosa difficile è che ci sono certi avvallamenti che se non stai attenta con i punti di frenata, rischi davvero di mandare l’auto a muro.  

Peccato non aver avuto queste due peperine del volante in pista con i colleghi maschi con le vetture Gen2 della Formula E. Ho la netta sensazione che avrebbero dato parecchio filo da torcere!

Della serie “scansateve che è meglio”, come direbbero a Roma. Altro che Mario Kart!